corriere.it – Coronavirus e smart working: aumentano i rischi informatici

https://www.corriere.it/economia/finanza/20_febbraio_26/coronavirus-smart-working-aumentano-rischi-informatici-2d645868-5828-11ea-a2d7-f1bec9902bd3.shtml

L’emergenza dovuta al coronavirus e le conseguenti restrizioni sulla circolazione e aggregazione di persone ha moltiplicato l’utilizzo dello smart working. Questo svolgimento dell’attività lavorativa da remoto comporta l’accesso dall’esterno ai dati aziendali/personali e la loro possibile violazione (si pensi al furto dei dati ed alle richieste di riscatto). Si rende necessario alzare il livello di attenzione e protezione con adeguate misure di sicurezza, prevedere l’utilizzo di dispositivi aziendali e dotarli di protezioni.

#smartworking #cybercrime #misuresicurezza #violazionedati 

Commento di Avv. Daniela Di Leo